Perché è così importante il gioco per Fido?

Il gioco rilassa, educa e rafforza il rapporto con il compagno umano.

La sua importanza  è sottolineata già durante le prime settimane di vita.

Attraverso il gioco infatti la madre insegna ai suoi cuccioli a misurare la forza dei morsi, a relazionarsi con i fratelli e gli altri componenti del branco;

impara a cacciare, sviluppa l’equilibrio e la massa muscolare.

Una volta che il cucciolo viene separato dalla madre, tocca a noi continuare la sua educazione.

E quando il cucciolo diventa adulto?

Il gioco resta ancora fondamentale.

Ce ne sono di diversi tipi, è importante però ricordare che il gioco insegna.

Quindi se abbiamo un cane scalmanato e lo facciamo giocare in modo troppo attivo, con morsi, salti, corse non pensiamo che questo gli farà esaurire le sue forze al contrario andremo ad accentuare questo suo comportamento.

Possiamo dividere i vari giochi in due grandi categorie

GIOCHI INTERATTIVI:

  • Lancio e riporto: una delle attività  più gettonate, si può utilizzare una pallina oppure un frisbee. È molto importante insegnare a Fido la regola del LASCIA. Quando riporta l’oggetto lo deve lasciare senza dover fare lotte infinite.
  • Nascondino: facciamo annusare un oggetto e poi lo nascondiamo. Il nostro amico si divertirà a cercarlo.
  • Tira e molla: il tanto discusso tira e molla non è affatto da evitare come si è sempre creduto. Si pensava infatti che potesse rendere aggressivo Fido, non è affatto così.  L’importante è insegnare sempre a lasciare l’oggetto,e se il gioco diventa troppo animato  insegnargli a fare delle pause.

Tutte queste attività lo allenano a mantenere la calma e la concentrazione, a misurare la forza e a fermarsi quando la situazione sfugge di mano.

GIOCHI DI CONFORTO

Quando noi siamo fuori casa è molto importante lasciare dei giochi a Fido per far si che non sviluppi la sindrome dell’abbandono, e si metta a distruggere tutto ciò che trova.

Quindi lasciare dei pupazzi, palline e tutti quei giochi che possono diffondere sicurezza e tranquillità.

E non appena tornate, dedicategli subito un’oretta intensa, lui vi ringrazierà lasciando la vostra casa sana!

Un cane affamato, randagio, malato o maltrattato il primo istinto che perde è quello del gioco.

Ricordatevi sempre, il gioco è sinonimo di salute!

Utilizziamo i Cookies per offrirti la migliore esperienza sul nostro sito web. Puoi scoprire di più su quali Cookies stiamo utilizzando o disattivarli consultando la Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi